L'assicurazione sulla vita è ancora il miglior investimento?

Negli ultimi mesi gli incassi sui contratti di assicurazione sulla vita sono in calo. Una delle ragioni di questa mancanza di interesse può essere spiegata dalla tendenza al ribasso nella performance dei fondi in euro. Nonostante ciò, l'assicurazione sulla vita è ancora un investimento interessante? Questa è la domanda a cui risponderemo dopo aver esaminato le caratteristiche dell'assicurazione sulla vita.

Le caratteristiche dell'assicurazione sulla vita

L'assicurazione sulla vita è un prodotto di risparmio che ti permette di investire i tuoi soldi nel breve, medio e lungo termine. Contrariamente alla credenza popolare, il capitale non è bloccato. E puoi versare al tuo ritmo, in qualsiasi momento, dalla nascita.

I contratti di assicurazione sulla vita cosiddetti "multi-veicolo" consentono di investire in diversi veicoli: fondi in euro, ma anche unità di conto. Le unità di conto raggruppano diverse classi di attività: fondi diversificati, fondi azionari, fondi del mercato monetario, fondi obbligazionari, ecc. Esistono anche unità di conto supporti per investire in immobili, questi supporti prendono il nome di “paper stone”, ad esempio società di investimento immobiliare (SCPI) e organizzazioni di investimento immobiliare collettivo (OPCI) .

L'assicurazione sulla vita permette di posizionarci in tutte le asset class esistenti, con la possibile eccezione del private equity. E ancora, le cose stanno cambiando, alcuni fondi di investimento specializzati in questo tema sono ora disponibili su determinati contratti. Questa è una cosa di cui essere consapevoli: la scelta delle unità di conto e le loro qualità variano notevolmente da contratto a contratto. Per trova la migliore assicurazione sulla vita, devi consultare i confronti e guardare in dettaglio le caratteristiche dei contratti. Alcune assicurazioni sulla vita elencano più di mille unità di conto mentre altri contratti si accontentano di quindici.

Oltre all'accesso a un'ampia gamma di media e asset class, il secondo punto di forza dell'assicurazione sulla vita è la sua tassazione.

L'assicurazione sulla vita è una dotazione di capitalizzazione.Ciò significa che il risparmiatore può reinvestire (capitalizzare) i guadagni e gli interessi generati nel tempo all'interno della busta senza subire attriti fiscali.Questo vantaggio non sembra un gran che, ma nel lungo periodo questa mancanza di tassazione nel tempo può dare impulso alla crescita della ricchezza sfruttando appieno il circolo virtuoso dell'interesse composto.Le plusvalenze si aggiungono all'importo residuo, che genera più interesse l'anno successivo e così via.In dettaglio, solo i contributi previdenziali sui proventi dei fondi in euro vengono raccolti dallo Stato nel tempo.

Pertanto, la maggior parte delle vincite non viene tassata fino a quando le vincite non escono dalla busta. E ancora, l'assicurazione sulla vita offre un vantaggio fiscale. Quando il contratto di assicurazione sulla vita ha più di 8 anni, il risparmiatore può recedere e beneficiare di una detrazione di 4600 euro sulle plusvalenze imponibili. Questa indennità è raddoppiata per una coppia sposata o di unione civile (9.200 euro).

L'assicurazione sulla vita rimane il prodotto di riferimento per lo sviluppo della ricchezza finanziaria

Les épargnants français détiennent près de 50 millions de contrats d’assurance vie. Les encours investis sur ce placement représentent plus de 1750 milliards d’euro. Et les trois quarts des encours sont investis en fonds euro. Ces placements sans risque (le capital en fonds euro est garanti par l’assureur) délivrent des performances en baisse continuelle depuis plusieurs années. Leur performance pourrait passer sous la barre des 1 % d’ici quelques années. La faute au contexte économique : le taux des placements sans risque est proche de zéro. Face à cette situation, les épargnants semblent se détourner de l’assurance vie. Les versements sont en baisse ces derniers mois.

I risparmiatori poco informati confondono l'assicurazione sulla vita con i fondi in euro.Tuttavia, accanto a questi fondi in euro, i risparmiatori hanno accesso anche alle unità di conto, la cui performance è stata anch'essa molto buona negli ultimi anni.Pertanto, molti fondi azionari hanno fornito performance di quasi 10 % negli ultimi 10 anni.Cioè, la performance media dei mercati azionari globali.Sul versante del supporto immobiliare, le società di investimento immobiliare sono molto popolari.Queste società offrono rendimenti medi di circa 4,5 %.Senza contare che con l'aumento del prezzo dei terreni, il valore delle azioni delle sue società viene regolarmente rivisto al rialzo.

Pertanto, l'assicurazione sulla vita ti consente di diversificare i tuoi asset su diversi media offrendo prestazioni molto interessanti. Come discusso in precedenza, i risparmiatori possono reinvestire i guadagni senza attriti fiscali. È uno dei pochi dispositivi che combina questi vantaggi.

Il piano di risparmio azionario (PISELLO) e il piano di risparmio pensionistico (PER) sono 2 buste di finanziamento alternative all'assicurazione sulla vita. Ma sono più restrittivi. Il PEA è riservato agli investimenti in azioni (azioni o fondi in azioni di società europee). L'investitore non potrà scegliere tra investimenti rischiosi e investimenti privi di rischio. Questo è molto dannoso perché la possibilità di poter aggiustare la propria allocazione ed esposizione al rischio è essenziale come parte di una strategia di gestione patrimoniale che si adatti agli obiettivi finanziari di un investitore.

Per quanto riguarda il PER, questa dotazione consente, come l'assicurazione sulla vita, di modulare la sua allocazione tra investimenti senza rischio di perdita di capitale (fondi in euro) e investimenti più dinamici (in unità di conto), e anche benefici vantaggi fiscali specifici.Ma PER non sarà adatto a tutti.Questo è un prodotto tunnel.Perché a parte alcuni casi specifici, il denaro viene bloccato fino al pensionamento.In un mondo in cui la vita professionale è sempre meno lineare e dove a volte vuoi attingere alle tue risorse per finanziare un progetto prima del pensionamento (un giro del mondo, una seconda casa, una barca a vela, una bella macchina, ecc.), il PER sembra essere un dispositivo relativamente restrittivo rispetto all'assicurazione sulla vita.

Conclusione

In conclusione, l'assicurazione sulla vita offre 3 forti vantaggi : un'allocazione diversificata per ottenere un buon rendimento, vantaggi fiscali, disponibilità immediata di beni. In questo senso, è ancora oggi un investimento essenziale.

Di più da Rivista Prospettive

Fai da te: tavoli da ufficio fai da te

Il fai da te è LA tendenza per la decorazione d'interni! Perché ?...
Leggi di più