Domotica: nuovi standard per il controllo remoto

Domotica è un termine che viene utilizzato sempre di più. La casa intelligente è il futuro, ma per quanto riguarda i diversi standard per il controllo remoto? Vieni a scoprirli.

Grazie alla grande democratizzazione delautomatismo, la domotica assume una dimensione completamente nuova. In effetti, la smart home ha superato la fase di concept, ed è ormai diventata una realtà iper palpabile se guardiamo al crescente numero di persone che utilizzano un cancello automatico. Diverse aziende si sono specializzate in questo settore, come ad esempio Somfy, Velux  e molti altri. Il motorizzazione cancello è una parte della domotica, che sta diventando molto popolare. Pertanto, puoi configurare un'automazione per cancelli scorrevoli, che facilita notevolmente la tua vita.

Con un semplice telecomando per cancello, sarai in grado di avere il pieno controllo della tua casa. Tutto questo è governato da standard diversi, rendendolo un terreno segnato.

Domotica: un mercato in crescita

il operatore per porte da garage e gli altri sistemi compresi nella domotica, funzionano tramite radiofrequenze. Nella stragrande maggioranza dei casi, non sarà necessario alcun precablaggio. Il controllo del sistema è reso possibile da un telecomando che invia gli ordini tramite chip elettronici installati nei vari dispositivi:

  • finestre
  • Tapparelle
  • Cancelli esterni
  • sistema di riscaldamento

La domanda è in crescita e il mercato continua a crescere per questa soluzione di Motorizzazione cancello scorrevole. Le statistiche mostrano che su una dozzina di portali venduti, quasi cinque sono motorizzati. La tendenza è quindi in aumento, come non accadeva dieci anni fa. Prova, Somfy rivela di aver realizzato un fatturato di 570 milioni di euro lo scorso anno. Inoltre, questi sono solo semplici sistemi unidirezionali, a riprova che il mercato è molto esigente.

Motorizzare il tuo cancello: la nuova tendenza

Molti altri fornitori stanno mostrando grande interesse perautomazione cancelli scorrevoli. Sebbene le attività siano complementari, alcune fanno attenzione a non invitare i concorrenti. Tuttavia, questo è un principio che non è unanime. Da un lato troviamo i sostenitori della standardizzazione, perché la domotica è un'area in cui deve esistere l'interoperabilità. Non è raro vedere alcuni giocatori in campo offrire sistemi chiusi che non possono comunicare con gli altri.

Idealmente, quindi, tutti i fornitori di automazione domestica potrebbero unire i loro sforzi. Ciò potrebbe quindi rendere possibile il controllo dei vari sistemi collegati operatore porta, o riscaldamento per esempio. Non sono gli unici, in quanto la sicurezza è sempre più inclusa nella domotica grazie ai sistemi di allarme. La particolarità sta nel fatto che tutte le comunicazioni emettono sulle stesse frequenze comprese tra 868 e 870 Mhz. Si stanno quindi compiendo grandi sforzi per standardizzare tutti questi diversi protocolli di comunicazione.

In definitiva, la domotica riunisce una serie di sistemi automatizzati. L'obiettivo è rendere la casa più intelligente, in modo da poter centralizzare il controllo. Puoi quindi optare per il motorizzazione tapparelle, e molti altri.

Di più da Rivista Prospettive

Il mercato dell'automazione per cancelli

Il mercato dell'automazione per cancelli è in crescita, e i numeri lo dimostrano ...
Leggi di più