Avere una cucina all'aperto: una nuova tendenza nelle case

cucina esterna

Dopo aver trascorso lunghi mesi invernali in una casa calda, la primavera e poi i mesi più caldi e l'autunno ci fanno vivere all'aria aperta al meglio. Per ricevere amici senza vincoli e godersi il giardino, la formula barbecue e pranzi all'aperto è la soluzione più adatta. E per evitare di passare il tempo in cucina facendo avanti e indietro incessante lasciando i tuoi ospiti, la soluzione ideale sta nella cucina all'aperto. Qui troverai alcuni semplici consigli per implementare questa nuova tendenza.

La cucina esterna fissa e semicoperta

Se proprio vuoi proteggere i diversi elementi della tua cucina da esterno l'ideale è optare per una soluzione semicoperta. Molti chalet sono così dotati di un pergolato aperto con tetto modulare destinato a proteggere le strutture della cucina. Altri hanno anche una cucina riparata sotto una terrazza per un uso più lungo durante tutto l'anno.

La chiave è riflettere attentamente sull'utilizzo desiderato: sarà una cucina in più destinata solo a cucinare o una vera cucina completa di frigorifero, lavastoviglie e lavello? Più sofisticata è la cucina da esterno, più sarà opportuno proteggerla dalle intemperie o scegliere materiali robusti come l'acciaio inox ad esempio.

Va inoltre ricordato che l'allacciamento all'acqua e alla rete fognaria sarà più costoso e richiederà lavori più complicati se la vostra cucina si trova lontano dalla casa. La logica, però, è che più la cucina estiva è lontana dalla zona giorno principale, più sarà piacevole avere più attrezzatura possibile, evitando così continui avanti e indietro.

Va anche tenuto presente che le cucine da esterno di solito hanno poche pareti, è impossibile montare contenitori alti. Sarà quindi necessario riservare articoli bassi per stoviglie e generi alimentari di base.

La cucina all'aperto in modalità nomade

Molti optano anche per una cucina da esterno con elementi che possono essere spostati e riposti in inverno in un garage o in cantina.

Sempre più produttori di cucine sviluppano così gamme nomadi con elementi completi installati su ruote. Tuttavia, pianifica sempre di posizionarli su un terreno solido e piano. Questo tipo di cucina da esterno è generalmente meno sofisticata delle cucine riparate perché è raro trovare un punto freddo o dell'acqua.

Certo, questo tipo di disposizione è più un sofisticato barbecue / angolo cottura che una vera cucina. Le preparazioni di alcuni piatti saranno quindi fatte più spesso al chiuso, con la parte cucina all'aperto.

Esistono infine i mobili da cucina ultracompatti, montati su ruote, composti da un vano contenitore, un piccolo frigorifero, una plancha elettrico o gas così come un piano di lavoro a scomparsa. Devi solo essere in grado di installarlo vicino a una presa elettrica e sei a posto, senza alcun lavoro o spesa aggiuntiva. Questa soluzione è ideale per terrazzi o piccoli giardini.

Di più da Rivista Prospettive

Dovremmo costruire una casa ecologica?

Quando costruiscono la loro casa, sempre di pi? ...
Leggi di più