I 10 migliori aghi vibranti del 2021

Difficile fare una scelta per il tuo nuovo ago vibrante? Abbiamo scritto questo Guida speciale all'acquisto dell'ago vibrante per aiutarti, con la TOP10 delle migliori vendite del momento, test, opinioni… Come in tutte le nostre guide all'acquisto, abbiamo fatto del nostro meglio per aiutarti a scegliere il miglior ago vibrante!

La nostra selezione di aghi vibranti

Guida all'acquisto dell'ago vibrante

Nel settore edile, la vibrazione del calcestruzzo ancora liquido è un passaggio fondamentale per evacuare le bolle d'aria che si sono formate durante la preparazione e migliorarne così la qualità.Per fare ciò viene utilizzato uno strumento speciale che dipende da diversi fattori tra cui il volume di calcestruzzo da vibrare e il tipo di superficie da lavorare.Il nostro confronto si è concentrato su uno strumento in particolare:l'ago vibrante.Comodo e facile da usare, questo dispositivo può essere la risposta alle tue preoccupazioni durante la preparazione del calcestruzzo.Hai ancora bisogno di avere lo strumento giusto nelle tue mani.Ecco cosa devi sapere per fare la scelta migliore per un ago vibrante.Abbiamo selezionato le informazioni testate e approvate per aiutarti ad assicurarti di non sbagliare con il tuo acquisto.

Una panoramica sul calcestruzzo vibrato

Per fare il calcestruzzo, vengono miscelati diversi materiali: cemento, ghiaia, sabbia, additivi e, naturalmente, acqua. Durante questa miscelazione, che generalmente avviene all'aria aperta, una certa quantità di aria si raccoglie nella preparazione. Ciò può portare dopo la cassaforma a un aspetto irregolare del calcestruzzo o addirittura a crepe.

In linea di principio, tutte le strutture della cassaforma devono avere un aspetto omogeneo, in particolare il cemento armato degli architravi e delle catene. La vibrazione del calcestruzzo riduce il traferro che sale alla superficie del preparato. Questo si chiama calcestruzzo di serraggio. Questo compito aiuta anche a ridurre le crepe dopo l'essiccazione. Infine, permette di riempire tutti gli interstizi e altri possibili vuoti per dare una superficie liscia ed omogenea.

Per porre rimedio a questo probabile danno, il calcestruzzo deve essere trattato mentre la miscela è ancora liquida. È qui che entra in gioco l'ago vibrante. Il calcestruzzo vibra in un tempo molto breve al ritmo di 5 secondi a un minuto. I limiti non devono essere superati con il rischio di portare ad un agglomerato degli inerti in un unico punto o più concretamente di creare un foro nella miscela. La vibrazione viene interrotta non appena l'ago smette di emettere lo stesso rumore, la miscela non è più impaccata e non salgono più in superficie bolle d'aria. E l'ago vibrante?

L'ago vibrante in poche parole

In generale, l'ago vibrante è sigillato in natura, di forma cilindrica con un'estremità conica o emisferica. Un peso eccentrico è situato all'interno del cilindro e funge da vibratore ruotando rapidamente su se stesso.

Ogni ago vibrante ha un diametro diverso. Varia tra 25 e 100 mm o anche di più. Per progetti di medie dimensioni con meno di 10 m3 di calcestruzzo, si consiglia l'ago vibrante da 25 a 60 mm di diametro. Se pianifichi un volume maggiore di cemento, prendi un diametro maggiore.

Un altro parametro importante di questo strumento è il diametro dell'azione. Dato che devi far vibrare tutto il calcestruzzo preparato, devi fare un piccolo calcolo per conoscere il diametro di azione corretto. Per fare ciò è necessario tenere in considerazione lo spazio tra i punti di inserimento dell'ago e lo spessore del velo da trattare.

Le caratteristiche per scegliere un ago vibrante

Va notato che l'ago vibrante si divide in due categorie principali: l'ago vibrante pneumatico e l'ago vibrante elettrico. Il modello pneumatico utilizza un compressore d'aria da cui emana la vibrazione. Questo tipo di ago vibrante viene utilizzato principalmente nei grandi cantieri ad una velocità di circa 20.000 vibrazioni al minuto, mentre l'ago vibrante elettrico utilizza una connessione a un motore elettrico per funzionare.

In concreto, la scelta di un ago vibrante deve essere basata sui seguenti criteri: la tensione del dispositivo ad una velocità di circa 220V, una lunghezza sufficiente tra il motore e l'ago nel caso di un modello elettrico, cioè tra 2 e 6m, un diametro dell'ago della giusta dimensione in base alla dimensione del progetto, la vibrazione media al minuto che è generalmente indicata sul dispositivo, la produzione per m3 / ora per valutare la velocità del lavoro e ovviamente la diametro di azione. Quest'ultimo deve essere adattato al volume della massa da vibrare. In breve, un ago di 50 mm di diametro corrisponde a 50 cm di diametro di azione.

Ora che sai di più sull'ago vibrante con il nostro confronto, non correrai più il rischio di lasciare il tuo calcestruzzo con bolle d'aria in grado di ridurre la qualità durante l'asciugatura. Verranno quindi evitate crepe e altri danni. Inoltre, hai tutte le carte in mano per fare la scelta migliore di un ago vibrante. Che sia pneumatico o elettrico, ti darà la qualità del calcestruzzo che stai cercando, a condizione che tu lo usi con saggezza. Ricordarsi di non superare il limite di tempo per la vibrazione.

 

 

i più venduti

Ultimo aggiornamento : : 2021-04-10 02:35:22

Achetez un disque dur externe de qualité

Il est de mise d’acheter un modèle de disque dur externe de qualité afin d’amortir votre achat et pour assurer son efficacité, sa performance et sa durabilité. Inmac Wstore est l’enseigne idéale pour ce faire. Elle recense des modèles issus des marques les plus connues pour la qualité de leurs produits selon les avis des usagers. Ce n’est pas pour rien si cette enseigne est fort appréciée. Que ce soit en termes de design ou de capacité de stockage, choisissez parmi ces disques durs externes éprouvés par les constructeurs :
  • Le disque dur externe 2.5 est dédié idéalement pour les PC portables. En effet, son poids plume (environ 200 grammes seulement) en fait un modèle transportable par excellence. La capacité de stockage de ce modèle de disque dur externe va de 10 Go à 12 Go, tandis que sa vitesse de rotation vaut aux alentours de 5 400 rpm. Bien évidemment, le débit d’un disque fixe est bien supérieur à celui de ce modèle de disque dur externe. Mais avec ce dernier, il vous suffit de le relier à votre ordinateur portable grâce à un port USB et le tour est joué.
  • Le disque dur externe 3.5 est parfait pour les PC de bureau. La capacité de stockage de ce type d’appareil peut aller jusqu’à 8T. Quant à la vitesse de rotation, il est de 7 200 rpm, ce qui garantit une bonne lecture et un transfert de données rapide. Ce modèle est largement plus lourd que le modèle précédent. Et par ailleurs, contrairement au disque dur externe 2.5, celui-ci a besoin d’une prise électrique pour fonctionner. Un simple port USB ne suffira pas cette fois-ci. Heureusement qu’il est fait pour les ordinateurs de bureau, au moins, vous êtes sûr d’avoir une prise électrique à proximité.
  • Le disque externe SSD ou Solid State Drive assure des performances solides. Il constitue d’ailleurs la référence du moment en termes de disque dur. Si les disques durs sont habituellement constitués de plateaux pour stocker, le disque dur externe SSD, lui, est plutôt doté d’une mémoire flash. Il possède de nombreuses qualités, à savoir une robustesse, une durabilité, un excellent design, une bonne capacité de stockage, etc. Nous insistons sur la robustesse, car ce modèle de disque dur est vraiment le plus résistant aux chocs. Certes, il coûte un peu plus cher que les autres disques durs classiques, mais le disque externe SSD a l’avantage d’être moins fragile, moins bruyant (voire très silencieux) et beaucoup plus léger. Vu la rapidité excellente des transferts, il est même possible de travailler sur les fichiers contenus dans le disque dur lui-même. En outre, la consommation en électricité est moindre.
  • _